Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2013

Il popolo del libro (game)

Molti giocatori classe 1980 (ma anche quelli precedenti e successivi) si ricordano bene dei librigame. Fanno di sicuro parte anche dei miei ricordi di infanzia e adolescenza. Nel 1985 le Edizioni E. Elle portarono in Italia quello che per noi fu il Geronimo Stilton del fantasy, ovvero le avventure di Lupo Solitario. Fu una novità che ebbe un suo discreto successo all'epoca: i libri game si trovavano persino nelle edicole e in alcuni grandi supermercati. La E. Elle, per altro, non tradusse solo Lupo solitario ma una serie interminabile di collane di questi giochi di storie interattive. Ovviamente sorsero anche i concorrenti, e come non ricordare la collana della Mondadori Scegli la tua avventura o la serie dedicata a Indiana Jones (entrambe dedicate a un pubblico più giovane). Il fenomeno durò per un be pò e influenzò anche testate per ragazzi come Topolino che inizò, così, a proporre le famose "storie a bivi".

La moda dei libri game negli novanta era già molto ridimensio…

Riflessioni appassionate

Ogni anno la convention di gdr indie InterNosCon, produce un libretto che sintetizza il tema dell'anno e riporta articoli e interventi al riguardo. I temi scelti sono sempre correlati al mondo del gioco e ddel gdr in particolare. Si tratta degli INCbook, che possono sia essere acquistati in versione cartacea che scaricati gratuitamente dal sito ufficiale. Il mio preferito è il primo, pieno di articoli interessanti per chi vuole capire un po' meglio la passione e il pensiero che animano i cosiddetti"gdr nuovi"; una vera introduzione per neofiti.

Ma il tema di quest'anno promette di essere davvero ricco e di conseguenza, il corrispondente Incbook, potrebbe diventare uno dei più apprezzati. In occasione dell'uscita dell'edizione italiana di Dungeon World, infatti, il tema sarà "Passato Leggendario"; un viaggio a ritroso nel tempo fino alle origini (mitiche o reali che siano) dell'hobby del gdr. Inutile dire che si parlerà di fantasy e di D&…

Giocare le storie con Beniamino Sidoti

Oggi faccio il libraio informatico, e consiglio di dare un occhiata a questo nuovo volume di Beniamino Sidoti, il cui titolo, per altro, si "intona" perfettamente a questo blog: Eccetera, giocare con le storie per viverle, capirle, cambiarle insieme edito dalle Edizioni La Meridiana. Sidoti è un autore che non ha bisogno di presentazioni nel panorama ludico italiano; uno dei rari personaggi del nostro Paese, di buon livello culturale, che si sia occupato anche di giochi di ruolo (i suoi interessi ludici e pedagogici sono molteplici). Oltre a lui mi viene in mente solo Luca Giuliano. Ciò che mi ha maggiormente colpito è che, leggendo la quarta di copertina disponibile nell'anteprima del libro, mi è subito venuto in mente un gdr in particolare, ovvero Avventure in Prima Serata: il concetto è lo stesso, si gioca per vedere insieme che cosa succede. Questo il passaggio rivelatore:

Questi giochi, e le storie che ne emergono, non girano intorno alla performance individuale, q…

Un carretto carico, carico di...

 Il carretto delle mele nuclearizzato, un manifesto per l'editoria indipendente applicato al mondo del gdr. Riproposto nella traduzione apparsa su Gente che Gioca.

Traduzione

Adventures in Dungeon Planet....in italiano!

Con la pubblicazione di Dungeon World in italiano si sono moltiplicate le iniziative intorno a questo gioco: questa è sicuramente la spia di un grande interesse che ruota intorno al titolo e della sua effettiva qualità. Una delle notizie più interessanti delle ultime ore riguarda la partenza della campagna di raccolta fondi per Adventures in Dungeon Planet; un supplemento che permetterà di giocare in ambientazioni tipiche della fantascienza classica (alla John Carter da Marte o alla Asimov), offrendo regole appositamente studiate e nuove classi. La campagna prenderà il via giovedì 31 ottobre sulla piattaforma italiana Eppela. Per tenervi informati sull'andamento della campagna e sui contenuti del volume, potete seguire anche il contatto su G+. Aggiungo che la grafica della versione originale è molto suggestiva; spero proprio che la mantengano. Complimenti per l'iniziativa agli organizzatori e buona fortuna!

I miei Mondi Selvaggi

I due Mondi Selvaggi coi quali ho partecipato al concorso indetto da GG Studio, in occasione della localizzazione italiana di Savage Worlds, sono piaciuti e sono arrivati uno terzo e uno quarto.

Devo dire che Yggdrasil (che ha guadagnato il podio) mi sono molto divertito a scriverlo; specialmente pensando ad alcune serie televisive che mi piacciono. Ecco qui il link dei risultati; da qui potete anche scaricare gli elaborati.

Un Mondo Selvaggio in tre pagine: vincitori del concorso.

Grazie a quanti hanno tifato e letto i miei due scritti.

Lista della Spesa, Lucca 2013

Usa ormai tra i frequentatori di Lucca stilare una lista della spesa, dei vari giochi desiderati. A Lucca manco ci vado e con l'acquisto di Dungeon World sono già satollo, ma immagino che alcuni possano apprezzare un riepilogo.


• Lupi Mannari L'Apocalisse edizione limitata 20° anniversario (555 pag., C, col., 99,99 €, Raven)

• Sulle Tracce di Cthulhu - Dossier Armitage (150 pag., B, Giochi Uniti)

• L'Unico Anello - Nel Cuore delle Terre Selvagge (Giochi Uniti)

• Sine Requie - U.S.A. e Manuale base in edizione limitata per il decennale 
(Asterion)

• Pathfinder - Bestiario 3 (C, Giochi Uniti)

• Pathfinder - L'Alba dei Re Adventure Path (C, Giochi Uniti)

• Anime e Sangue - Scrigno del Giocatore  e Schermo del Narratore (Raven) 

• Brass Age (b/n, Limana Umanita)

• Space 1889 (Wild Boar)

• Savage Worlds Deluxe Explorer's Edition (GG STudio): manuale base, Deadlands Reloaded manuale del Marshall, Deadlands Reloaded manuale del giocatore, Necessary Evil.


• Psi*Run (…

E il premio va a...

Cosa accadrebbe se alla cerimonia degli Oscar o a Cannes, il premio per il miglior film andasse ad una pellicola di dieci anni fa o ad un regista ormai in pensione? Beh....ci si chiederebbe come mai quel vecchio film o quel cineasta ormai lontano dai set cinematografici non siano stati premiati nella sezione dei premi onorari.

Non me ne vogliate per il preambolo esagerato, ma il risultato del lavoro della giuria per il Gdr dell'anno di Lucca C&G 2013 io lo vedo un po' così. Torno un attimo indietro per spiegarmi e vi metto qui sotto i criteri che dovevano guidare la selta (e che sono stati principalmente pensati per i gdt).

4.I criteri di giudizio
4.1.Capacità di introdurre all'attività ludica
 Verrà valorizzata la capacità del gioco di diventare un portale d’ingresso nel mondo del
gioco e di spingere il gioco come fenomeno nella società. A questo proposito verrà valutata
anche la capacità del gioco di funzionare con il target di età e numero di giocatori indicato
sul…

Fanzine alla riscossa

Tornano le fanzine? Forse bisognerebbe chiamarle webzine, ma il concetto è quello. Persone che decidono di realizzare un progetto giornalistico amatoriale su un tema o un hobby che li unisce. Il mondo del gdr italiano ha avuto diverse fanzine importanti (Rune per esempio), quando ancora le si facevano su carta. Personalmente ho avuto la fortuna di far parte della redazione di una di queste realtà, la mitica nonché ancora vispissima Anonimagdr, che quest'anno compie addirittura vent'anni!

Quando l'Anonimagdr passò dal cartaceo al pdf, fu una decisione sofferta per la redazione, ma necessaria per continuare ad esistere; oggi possiamo dire che fu una decisione giusta. Quello che volevo segnalare, però, è che ad altre testate "virtuali" come DM Magazine e la stessa Agdr, oggi si vanno ad aggiungere altre due nuove arrivate. Che siano il segnale di inizio di una nuova primavera per le fanzine di gdr?

Slayers: più che una fanzine al 100% potrebbe essere definita la org…

Gdr dell'Anno 2012-2013

Da quest'anno il Best of Show di Lucca diventa Gioco dell'Anno. Il premio si divide in due sezioni; gioco di ruolo e gioco in scatola. Scorrendo la breve lista di gdr iscritti ne troviamo solo sei: dispiace che le strategie editoriali di un mercato così piccolo, taglino fuori dal concorso alcune novità importanti che, pure, a Lucca verranno presentate come Psi*Run o Dungeon World ma che presumibilmente non è stato possibile iscrivere in tempo alla gara. I giochi sono questi e son talmente pochi che hanno accettato anche un supplemento:

- Ascesa dei Signori delle Rune- saga completa (Pathfinder)
- Shahida
- Cuori di Mostro (non è un po' vecchiotto?)
- Mostro della Settimana
- Rogue Trader
- Bacchanalia

Ora la giuria dovrebbe proprio stupirmi perché a me pare quasi scontato che vincerà uno dei prodotti di Giochi Uniti: se così non sarà non scriverò mai più post sull'argomento. Perché? Dunque, due anni fa vinse Mondo di Apocalisse; potrebbe vincere un altro titolo PbA? P…

Concorso Savage Worlds

Una delle novità del gdr tradizionale, più attese per la prossima Lucca Comics&Games è sicuramente l'edizione italiana di Savage Worlds di Pinnacle. Si tratta di un gdr generico, moderatamente semplice, che si è conquistato un buon seguito oltreoceano.

GG Studio è responsabile di questa localizzazione, e una settimana fa ha bandito un simpatico concorso: scrivere una mini ambientazione (o un Mondo Selvaggio, secondo la terminologia del gioco) per Savage Worlds, in sole 3 pagine. Ho deciso di partecipare con due Mondi Selvaggi di mia invenzione; Yggdrasil e Arcana Tempora Currunt. Al link sottostante troverete la pagina dalla quale scaricare gli elaborati e il regolamento del concorso. Sul forum e sulla pagina Facebook è anche possibile lasciare commenti e opinioni sui setting in gara.


LINK

Un tiro di dado per ogni occasione

Un interessante articolo sulll'opportunità del tirare i dadi o meno, in una partita di gdr. In realtà il pezzo potrebbe essere l'inizio di una lunga riflessione; ma come pillola del giorno può andare. Inoltre consiglio di tenere d'occhio i giochi che l'autore del blog ha scritto; alcuni sono davvero promettenti!

http://quanteidee.blogspot.it/search/label/gm%20giorno%20oggi

Arriva Dungeon World

Dungeon World è uno dei gdr più attesi per Lucca C&G 2013, su questo non ci sono dubbi. All'attesa per l'uscita imminente si è unito anche l'entusiasmo per il modo in cui il gioco è stato proposto dalla casa editrice licenziataria: DW, infatti, viene lanciato dalla prima campagna di crowfunding per la localizzazione italiana di un gdr. Questo metodo di raccolta fondi (sempre più in voga in vari campi, dal cinema ai libri, dai giochi in scatola e ai gdr) ha permesso ai giocatori di seguire, tramite web, la progressiva crescita del progetto editoriale, divenendone loro stessi promotori.

Credo che si tratti di qualcosa di nuovo e interessante, soprattutto per il microscopico panorama del gdr italiano; un operazione molto coraggiosa (poteva benissimo risolversi in un boomerang) ma di calcolatissimo rischio, visto che comunque si trattava di un gioco che stava riscuotendo ampi consensi (vedi i premi incassati oltre oceano).
Tanto di cappello a Narrattiva per l'idea e la…

Recensione Avventure in prima serata

Una mia recensione di Avventure in prima serata sul numero 81 di Anonimagdr, la fanzine trimestrale gratuita del fantastico.

Scarica

Il fallimento ha un suo perché

Avete mai notato che in un film o in un romanzo, quando un eroe fallisce non ci si trova mai davanti alla fine della storia? Alcuni autori un po' più furbi usano l'escamotage di far sembrare l'eroe morto, il piano dei buoni miseramente fallito, il terribile omicidio destinato a non essere mai risolto. Ma noi spettatori/lettori sappiamo benissimo che questo non accadrà: il narratore (che sia il regista o lo scrittore) sa come fare ad ammiccare verso di noi per dirci "fermi lì, non andatevene, lo spettacolo non è finito". Da questo punto di vista l'unico film che mi ha ingannato è stato La Storia Fantastica, quando muore Westley: ricordo che rimasi spiazzato anche per via del tono fiabesco della vicenda, che sembrava condurre il nostro eroe verso sicura vittoria. Ovviamente l'autore del libro da cui è tratto il film, sapeva il fatto suo: voleva procurare proprio quell'effetto di spaesamento e di sovvertimento degli stilemi della fiaba; per questo ho ad…

Play Unsafe

Per poco più di 6 euro ho acquistato il pdf di questo libriccino di Graham Westley, intitolato Play Unsafe. Si tratta di una versione sintetizzata e incentrata sul gioco di ruolo, di un libro molto esaustivo sull'improvvisazione teatrale (Impro di Kaeith Johnstone).
Il libro è scritto in maniera agile, con un inglese comprensibile e denso di esempi tratti dalle partite dello stesso autore. Il succo del suo messaggio è tanto semplice quanto, apparentemente scontato: i gdr non sono un lavoro o delle performance teatrali, sono giochi, e pertanto devono divertire tutti (Master compreso, quando c'è). Che un gioco debba divertire sembra una cosa lapalissiana, ma in un ambiente come quello del gdr, dove il Master sembra votato ad uno stoico lavoro da copista benedettino e i giocatori passano ore e ore ad attendere il momento in cui il loro personaggio finalmente si esprimerà in tutto il suo fulgore, come avevano pensato all'inizio della campagna, questo non è così ovvio.

Westley…