Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2017

Sentinelle (versione non definitiva)

Con piacere metto a disposizione la versione non definitiva di Sentinelle, un mondo di Fate che ho scritto in varie fasi e tempi per poter creare la propria partita di super eroi e super eroine. Non è ancora la versione definitiva e ci sono molte cose che vorrei inserire: ma è già qualcosa, e non potendo fare a breve un playtesting serrato magari qualcuno, là fuori, avrà voglia di leggere, provare e commentare.
Il mio intento è di permette ai giocatori di creare una saga supereroistica da zero: possono essere giocate ambientazioni più vicine agli universi fumettistici americani classici o atmosfere meno appariscenti come quelle offerte da serie tv come Alphas o Heroes, o da film quali Unbreakable.

Mi scuso in anticipo per eventuali refusi e possibili intoppi nelle spiegazioni ma si tratta, appunto, di un progetto fatto nel tempo libero e ancora in embrione per molti aspetti. Rimango a disposizione per chi fosse interessato.

SENTINELLE

Da 4 a 1

Avevo già proposto su questo blog di provare a creare una sola tabella di risoluzione delle azioni per Fate Base e Accelerato. E' una soluzione che già esiste in Fateless di Alessandro Piroddi (Unplayable Games) e che, pare, verrà adottata anche nel venturo Pataphysic Wander di Alberto Tronchi (Black Box Games).
Il precedente articolo che avevo fatto era una bozza che non mi aveva soddisfatto molto e ci sono ritornato sopra producendo un modello che, mi sembra, più semplice e convincente. Mi è venuto in mente mentre cambiavo radicalmente un piccolo mondo di Fate su cui ogni tanto torno a scrivere qualcosa.
Ve lo incollo qui sotto:

FALLIMENTO •Non riesci nel tuo intento e il GM ottiene un punto fato o scrive un aspetto a te sfavorevole.  •Puoi considerare il risultato come se fosse un Successo ma lo ottieni ad un costo maggiore. Se lo scopo è nuocere ad un avversario, infliggi danno per un valore uguale al grado dell'approccio usato per attaccare.
PAREGGIO •Riesci nel tuo intento c…

Recensione D&D 5

Dopo alcune partite di prova come arbitro mi sono deciso a scrivere una recensione di D&D 5. L'ho fatto alla luce delle mie esperienze di gioco degli ultimi anni, che mi hanno portato piuttosto lontano rispetto al game design che sta dietro a prodotti come questo. Spero di aver mantenuto la giusta equidistanza e di aver delineato con chiarezza la riflessione tra ciò che il gioco offre, e a quale esperienza ludica mira, e la sua presenza in questo preciso momento storico, accanto a giochi di ruolo di segno diametralmente opposto e attenti a lavorare su alcune carenze che questo hobby si porta dietro da decenni.

Non a tutti piacerà ciò che ho scritto, e mi preoccuperei del contrario; quello che spero è di dare un piccolo contributo ad un critica ludica che molto spesso non esiste in questo ambito, e che si fonde e confonde più con il reportage (piattamente accondiscendente verso ogni tipo di proposta) o la semplice, e pur preziosa ma preponderante, informazione sulle uscite edi…

13th Age versione italiana: traduzioni e tradimenti

Su queste pagine mi sono occupato di 13th Age in diverse occasioni e sappiamo che, ormai, questo gioco ha fatto il suo ingresso sul mercato italiano con una traduzione dedicata. Un mio vecchio articolo è anche stato inserito, col mio benestare ed alcune aggiunte, sul sito ufficiale della Wyrd edizioni per presentare il gioco. Quanto di buono ho detto sul prodotto per me rimane invariato; purtroppo non sono rimasto soddisfatto del lavoro sulla versione italiana.
Ho comprato il gioco nella sua bella scatola riponendo diverse speranze in questa localizzazione e ho anche apprezzato alcune scelte editoriali (la mappa-poster già presente col manuale base, i bordi-pagina diversi, l'avventura introduttiva in un fascicolo a sé stante); leggendo il testo, purtroppo ho avuto subito una cattiva impressione. Ora io non sono un traduttore e non giudico in merito alla tecnica di traduzione o alla conoscenza dell'inglese di chi ha fatto il lavoro (qualità che di sicuro io non ho), ma rimango…